Ancona, aliquote IMU

Il Comune di Ancona ha approvato le aliquote dell’Imposta municipale propria (IMU) per l’anno 2012 che trovate elencate sotto:

ALIQUOTE IMU – Anno 2012

Aliquote per cento

a) Abitazione principale e relative pertinenze

0,55

b) Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9, comma 3-bis, del D.L. n. 557/1993

0,20

c) Unità immobiliari ad uso abitativo di proprietà dell’istituto Autonomo delle Case Popolari (I.A.C.P.)

0,46

d) Immobili locati con contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi della Legge n. 431/98, redatto in conformità ai contratti tipo promossi dal Comune di Ancona, come specificato:

– contratti di locazione ad uso abitativo (ai sensi dell’art. 2, comma 3, della Legge n. 431/98);

– contratti di locazione di natura transitoria per le esigenze abitative degli studenti universitari (ai sensi dell’art. 5, comma 2, della Legge n. 431/98);

– contratti di locazione ad uso abitativo di natura transitoria (ai sensi dell’art. 5, comma 1, della Legge n. 431/98);

0,76

e) Fabbricati classificati nelle categorie catastali C1, C3, D7 e D8 posseduti ed utilizzati dallo stesso soggetto

0,86

f) Immobili ad uso abitativo non locati o con contratto di locazione non registrato

1,06

g) Fabbricati classificati nella categoria catastale D5 (istituti di credito, cambio e assicurazione)

1,06

h) Tutti gli altri immobili

1,06

L’IMU si paga attraverso il modello F24 presso Banche, Poste o per via telematica collegandosi al sito dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it).

Per la compilazione del modello F24 è messo a disposizione un programma “Calcola la tua IMU” che effettua in automatico il saldo IMU, tenendo conto delle aliquote deliberate dal Comune di Ancona e dell’importo dovuto in acconto. Se l’importo dovuto in acconto non è stato versato correttamente, l’applicativo consente di modificare l’importo con quanto effettivamente pagato. Si prega, inoltre, di scegliere nel menù a tendina la corretta modalità di pagamento. Infine, si ricorda che l’applicativo consente la stampa del modello F24, indicando semplicemente i dati anagrafici del soggetto passivo dell’imposta.

I contribuenti che non hanno provveduto al pagamento IMU nei termini di legge o hanno versato in ritardo l’imposta potranno volontariamente decidere di mettersi in regola (utilizzando lo strumento del “ravvedimento operoso”) beneficiando della riduzione delle sanzioni da applicare, effettuando il versamento sempre tramite modello F24.

Ravvedimento Sprint: si paga la sanzione del 0,2% dell’imposta dovuta per ogni giorno di ritardo se il pagamento è effettuato entro 14 giorni dalla scadenza ordinaria;

Ravvedimento Breve: è prevista una sanzione del 3% dell’imposta dovuta se eseguito tra il 15° ed il 30° giorno dalla scadenza prevista;

Ravvedimento Lungo: la sanzione è del 3,75% dell’imposta dovuta se il pagamento è effettuato tra il 31° giorno ed entro l’anno;

Fonte: Comune di Ancona